Auguste e Louis Lumière

(Besançon, 1862 - Lione, 1954), (Besançon, 1864 - Bandol, 1948)

Inventori francesi, creano un nuovo sistema di fabbricazione delle lastre fotografiche, dedicandosi alla possibilità di produrre immagini in movimento e cercando di mettere a punto tecniche adatte alla loro proiezione.

La macchina per la ripresa e proiezione che ne scaturisce si chiamerà cinématographe; un apparecchio azionato da una manovella che consente lo scorrimento e il riavvolgimento di una pellicola perforata e di notevole lunghezza, tale da consentire riprese in continuità di azioni compiute.

La realtà fenomenica può essere riprodotta con straordinaria precisione e il 28 dicembre del 1895, in uno scantinato del Grand Café al n. 14 del Boulevard des Capucines, viene organizzata la prima proiezione pubblica e a pagamento dei loro film.

Il programma è composto da una decina di brevi pellicole, di poco più d'un minuto ciascuna, per circa una mezz'ora di spettacolo.

I Lumiére girano parecchie decine di film, anche se la maggior parte dei soggetti non differisce molto né per tema né per carattere di rappresentazione; si va dalle scene d'attualità e d'informazione (La sortie de l'usine Lumiére à Lyon, 1895; L'arrivée d'un train en gare à La Ciotat, 1896; L'arrivée des congressistes à Neville-sur-Saone, 1895) a quelle quotidiane e familiari (Le repas de bébé, 1895; Partie d'écarté, 1895), fino ai microspettacoli comici come L'innaffiatore innaffiato (L'arroseur arrosé, 1895) da molti considerato il prototipo del genere.

La meraviglia scaturisce dalla visione di queste grandi immagini (la componente megalografica fu aspetto essenziale) bidimensionali e semoventi, senza che ci si pongano ancora problemi di stile, di artisticità della rappresentazione, o distinzioni nel tipo di spettacolo.

La realtà quotidiana prende vita sullo schermo e che i fatti siano in parte o totalmente ricostruiti (come avvenne per le attualità girate in studio) non importa; decine di operatori vengono inviati in tutto il mondo per riprendere qualunque cosa, soprattutto avvenimenti straordinari come incoronazioni o importanti celebrazioni.

La produzione dei Lumiére si intensifica negli anni tra il 1895 e il 1899, per declinare progressivamente agli inizi del nuovo secolo. Lo spettacolo cinematografico (contro le stesse previsioni dei suoi inventori), comincia ormai a diffondersi universalmente ma i Lumière non sono veri e propri produttori cinematografici (come Charles Pathé o Thomas A. Edison), interessandosi maggiormente alla sperimentazione tecnica (e al suo sfruttamento commerciale).

 

L'arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat (L'arrivée d'un train en gare à La Ciotat1896)

umbraco.MacroEngines.DynamicXml