Viaggio a Kandahar

(M. Makhmalbaf, Safar-e Ghandehar, Iran/Francia 2001)

Interpreti: Nelofer Pazira, Hassan Tantaï, Sadou Teymouri, Hayalatah Hakimi

Una giornalista afghana esule in Canada torna in patria dopo aver ricevuto una lettera della sorella che le ha annunciato di volersi suicidare perché non sopporta più di vivere sotto la feroce dittatura talebana. Raggiungere Kandahar attraversando il confine iraniano è un'impresa davvero ardua per le condizioni assai precarie delle vie di comunicazione, la continua minaccia di bande di predoni e il fatto stesso di essere una donna. Costretta più volte ad approfittare della copertura del velo obbligatorio, incontra persone tra loro molto diverse che le permettono di approfondire la situazione attuale della sua terra d'origine.

Realizzato un anno prima dei fatti dell'11 settembre e del successivo attacco americano all'Afghanistan, questo film intende essere un grido di allarme lanciato da un Paese fuori dall'attenzione dei grandi media occidentali. Confermando la nuova tendenza del cinema contemporaneo iraniano caratterizzato da un raffinato gusto nella costruzione delle inquadrature unito al tipico realismo « sporco » dei film con ambizioni documentaristiche, la pellicola di Makhmalbaf costituisce una preziosa occasione per osservare un mondo e la sua cultura al di fuori degli stereotipi e delle convenzioni occidentali.

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml