Trainspotting

(D. Boyle, Gran Bretagna 1996

Interpreti: Ewan McGregor, Ewen Bremner, Kelly MacDonald, Robert Carlyle, Jonny Lee Miller, Peter Mullan, Irvine Welsh

Edimburgo. Il giovane Renton, eroinomane, e i suoi amici Spud e Sick Boy trascorrono le loro giornate fingendo di voler trovare un lavoro, ma in realtà ogni scusa è buona per procurarsi la droga o per correre dietro alle ragazze. Almeno fino a quando lo psicopatico Begbie, che si vanta di non far uso di stupefacenti, non li coinvolgerà in quello che dovrebbe essere il colpo della loro vita. Stufi dei soliti piccoli reati compiuti per sbarcare il lunario, i quattro riusciranno a mettere le mani su sedicimila sterline ricavate da una partita di droga. È l'inizio della fine dell'unità all'interno del gruppo: le sirene del benessere sociale distruggono l'amicizia che da sempre legava i personaggi.

Accompagnato da un acceso dibattito circa la moralità delle situazioni rappresentate, questo film ha inciso profondamente sulle tendenze del cinema contemporaneo e su molta produzione a venire, e non solo per quanto concerne la rappresentazione del mondo giovanile (decisiva, in tal senso, l'uso della voce off narrante in prima persona). È tratto dal bestseller dello scrittore scozzese Irvine Welsh.

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml

 

 

 

 

 

 

 

 

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml