Pulp Fiction

(Q. Tarantino, Usa 1994)

Interpreti: John Travolta, Samuel L. Jackson, Uma Thurman, Harvey Keitel, Tim Roth, Bruce Willis, Maria de Medeiros

Vincent e Jules sono due gangster che devono recuperare una misteriosa valigetta per conto del loro boss Marcellus e, intanto, parlano di hamburger e di massaggi ai piedi. Vincent confida al compare di essere preoccupato perché ha ricevuto l'incarico di tenere compagnia alla donna del boss, Mia. Intanto, Marcellus dà del denaro a un pugile, Butch, perché perda un incontro. Vincent porta Mia a ballare e tutto procede bene, finché a casa la donna finisce in overdose avendo preso la droga di Vincent pensando fosse la sua. Vincent riesce però a salvarla.

Butch, all'ultimo momento, contravviene ai patti e vince l'incontro, ma è costretto a fuggire. Dopo aver recuperato la valigetta e fatto sparire il corpo di un cadavere, Vincent aspetta di beccare Butch, ma è questi invece che fa fuori Vincent e, inaspettatamente, salva la vita a Marcellus, ottenendo così la grazia. La storia finisce dove è iniziata, in una tavola calda che sta per essere rapinata da due sbandati.

Il film - che ha riportato in auge John Travolta - è l'atto di nascita di un cinema di genere nuovo, autoreferenziale e concettuale, che sa passare con indifferenza dal montaggio classico al montaggio discontinuo, dallo zoom al dolly, dal campo totale al dettaglio e che gioca con se stesso e con il pubblico senza paura di trattare di sesso e violenza con cinico umorismo.

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml

 

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml