Film Rosso

(K. Kieslowski, Trois couleurs: Rouge, Francia/Polonia 1994)

Interpreti: Irène Jacob, Jean-Louis Trintignant, Jean-Pierre Lorit, Frederique Feder

Ginevra. Un giudice, ritiratosi anzitempo dall'attività e dedito a spiare di nascosto le telefonate dei vicini, conosce per caso Valentine, una studentessa che si mantiene facendo la modella. Tra i due s'instaura fin da subito un'attrazione impalpabile, sottile e indecifrabile. Parallelamente, un giovane studente in legge e una telefonista vivono una passione d'amore, che però finisce quando la donna se ne va con un altro. Intanto, il giudice viene invitato da Valentine a una sfilata di moda: il giorno dopo la ragazza partirà per l'Inghilterra, e il saluto di quella sera ha qualcosa di definitivo. Il traghetto sulla Manica fa naufragio, ma in televisione il giudice, con sollievo, riconosce tra i volti dei superstiti quello di Valentine.

Ultimo film del regista e terzo della trilogia ispirata ai valori della Rivoluzione francese, è il perfetto compendio della poetica dell'autore secondo la quale l'equilibrio tra ragione e fede può rendere il destino non del tutto ostile.

 

umbraco.MacroEngines.DynamicXml